Cos’è la meditazione

 

La meditazione è spesso definita come un momento di silenzio o di riflessione. La vera meditazione è molto più di questo.

La meditazione è uno stato di profonda pace in cui la mente è calma e silenziosa.

Nonostante tutta la sua popolarità, pochi veramente sanno che cosa sia la meditazione. Alcuni credono che la meditazione sia concentrarsi mentalmente su qualche cosa, altri considerano che meditare sia immaginare qualche cosa che dia pace o soddisfazione. Tutti questi metodi non sono funzionali all’arresto dell’incessante attività delle nostre menti.

Esercizi, pose e controllo del respiro, non costituiscono meditazione possono aiutare a stabilire un equilibrio solo se sotto la guida di un vero maestro (un’anima realizzata). La loro pratica senza un vero scopo spirituale può portare a uno squilibrio energetico.

In realtà, la meditazione è un stato di consapevolezza senza pensieri. Non si fa la meditazione, si è in meditazione. Si può stare in meditazione esprimendo la propria gioia in una attività creativa piuttosto che nella posa del loto sulla cima di una montagna. La vera meditazione è uno stato di pace profonda, in cui la mente è calma e silenziosa ma vigile.

La consapevolezza senza pensieri è realizzata attraverso il risveglio della Kundalini. Per liberarsi dai blocchi che impediscono la sua ascesa, però, potremo usare le mani e l’introspezione ma mai lo sforzo mentale (es. la ripetizione continua di ” devo fermare i pensieri”).

Questo è solo l’inizio di una trasformazione interna che porta l’uomo ad un livello più alto di consapevolezza e al compimento del suo potenziale.

La Meditazione non è…

Concentrazione
La concentrazione è uno sforzo per fissare l’attenzione su un particolare oggetto o idea per un periodo più o meno lungo.

Perdita di controllo
Suoni, voci, colori e movimenti involontari non hanno nulla a che fare col la vera meditazione e con la spiritualità. Sono sintomi di perdita di consapevolezza e controllo di alcune parti del nostro essere.

Esercizi
Esercizi posturali e di respirazione non costituiscono la meditazione. Possono aiutare a stabilizzare alcuni fattori per poi raggiungere la meditazione . Con la pratica di queste tecniche senza una finalità di crescita spirituale si ottengo risultati molto limitati.

Sforzo mentale
La consapevolezza senza pensieri si ottiene attraverso la Realizzazione del Sè, risvegliando l’energia Kundalini. Uno strumento per migliorare la qualità della meditazione è l’introspezione e non uno sforzo mentale.